Quarantena: come restare in contatto

Durante la quarantena è importante scegliere software liberi e rispettosi della privacy per rimanere in contatto.

Il COVID-19 rappresenta un grande cambiamento nello stile di vita delle persone. In questi momenti la tecnologia mostra tutto il suo potenziale positivo, permettendo alle persone di continuare a lavorare a distanza e di vedere i propri cari in videochat.

Tuttavia, è importante non accontentarsi dei software più usati per continuare la propria vita a distanza, perchè potrebbero rappresentare un rischio per la propria sicurezza. È il caso di Zoom, applicazione usata per le video conferenze, che presenta forti limiti nella sicurezza.

Durante la quarantena più che mai bisogna stare attenti e scegliere software liberi. Di seguito elenchiamo alcuni consigli riguardo le applicazioni da usare per superare la quarantena in modo sicuro.

Videochiamate

Videochiamate di gruppo e conferenze

Jitsi: si tratta di un’applicazione libera per le video chiamate. Con Jitsi è possibile condividere il proprio schermo e fare chiamate di gruppo. Usare Jitsi è molto facile e lo si può fare direttamente da qualunque browser. Si tratta quindi di un programma molto simile a Zoom, ma, a differenza di quest’ultimo, è sicura e libera.

Chat, videochiamate e compatibilità

Riot: è un software multi piattaforma per le chat e le videochiamate estremamente sicura e multi piattaforma. Riot offre inoltre molte caratteristiche aggiuntive che possono essere integrate installando dei widget.

Portabilità dal cellulare

Wire: in questo caso abbiamo un’applicazione molto simile a Skype. Wire è multi piattaforma e garantisce standard di qualità delle chiamate e di sicurezza estremamente elevati. Nella versione gratuita Wire consente solamente di effettuare chiamate 1 a 1.

Messaggistica

Messaggistica con molte personalizzazioni

Telegram: la celebre app di messaggistica non può mancare per restare sempre in contatto con famiglia, amici e colleghi.

Messaggistica incentrata sulla sicurezza

Signal: è un’app di messaggistica istantanea estremamente sicura ed efficiente.

Condivisione di documenti, file e calendario

Condividi il tuo spazio

Nextcloud: si tratta di una suite che è in grado di sostituire in tutto e per tutto la GSuite. Con Nextcloud possono essere condivisi file, avere calendari e documenti condivisi, importare i propri feed e molto altro a seconda delle esigenze. Nextcloud fa tutto questo col grande vandaggio di essere un software libero.

Condividi un documento al volo

Etherpad: è uno strumento adatto a creare documenti di testo condivisi. Vi sono vari servizi che offrono questo strumento gratuitamente, come per esempio Riseup. I pad non sono eterni e dopo un certo periodo vengono eliminati. Quindi bisogna pensare a etherpad come a una sorta di blocco note condiviso e temporaneo.

Invia un file da un computer a un altro

Firefox Send: è un servizio che consente di condividere file di grosse dimensioni (fino a 1 GB e se si possiede un account Firefox fino a 2,5 GB). Firefox Send consente di impostare per quanti giorni il file deve essere conservato e dopo quanti scaricamente si deve eliminare automaticamente. È inoltre possibile criptare i propri file con una password. Per condividere il file basta inviare il link che viene generato dal programma.

Navigare

Se vuoi la potenza e la sicurezza

Firefox: è uno dei browser più utilizzati al mondo. È estremamente sicuro, funzionale e libero.

Se vuoi meno configurazioni

Brave: si tratta di un browser che punta molto sulla sicurezza e la privacy degli utenti. Brave a differenza di Firefox e basato su Chromium e quindi si presta ad essere una perfetta alternativa a Google Chrome.

Se vuoi il completo controllo della privacy

Tor: protegge dal tracciamento dei siti web, dalla sorveglianza del vostro gestore internet, da qualcuno che potrebbe monitorare la vostra connessione, e dalle censure sia del vostro gestore internet o governo. Insomma, si tratta del modo più sicuro per navigare.

Motore di ricerca

Semplicemente funziona

DuckDuckGo: è il motore di ricerca che non tiene alcuna traccia dei movimenti sul web dell’utente.

E-mail

Il miglior client di mail

Qualunque sia il servizio e-mail utilizzato è consigliabile gestirlo con un client, ovvero un programma pensato appositamente per avere tutte le tue conversazioni a portata di mano. In questo caso consigliamo di utilizzare Thunderbird e per lo smarthphone Android K-9.

Non dimenticare la sicurezza e la privacy

Per quanto riguarda i servizi di posta elettronica il consiglio è sempre quello di criptare le conversazioni con GnuPG. È possibile farlo con qualunque servizio di posta elettronica che si utilizza (Gmail, Outlook, ecc.) e basta seguire seguire la guida creata dalla Free Software Foundation. In alternativa, per criptare le conversazioni via e-mail in modo semplice ed intuitivo consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida su ProtonMail.

Riferimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *