Aurora Store

Guide nov 01, 2019

Scarica le app del Play Store senza il Play Store

Aurora Store è un client non ufficiale e FLOSS del Google Play Store. Questo significa che con Aurora è possibile cercare, scaricare e aggiornare tutte le applicazioni del Play Store senza avere il Google Play Service e senza accedere con il proprio account Google, garantendo in questo modo anonimato e privacy.

Installazione e utilizzo

Android

Vai su F-Droid, cerca e scarica Aurora Store.

Una volta aperta l'applicazione ti verrà chiesto se accedere con un account Google o con un account anonimo. Per limitare il più possibile che Google prenda i nostri dati, basterà premere su "Anonimo" e poi in fondo alla scarmata su "Connetti".

Dopo questo passaggio sarà possibile cercare tutte le app presenti sul Google Play Store, installarle, disinstallarle e aggiornarle.

Consigliamo ogni volta che viene aperta l'applicazione di di disconnettere e riconnettere all'account anonimo, andando nelle impostazioni, premendo la rotellina in alto a destra e premendo "Profili". Infatti senza questo passaggio, quando l'app viene aperta, potrebbero verificarsi degli errori come non riuscire a cercare e aggiornare le applicazioni.

Questo problema è dato, probabilmente, dal funzionamento stesso dell'app che viene limitato dalle restrizioni di utilizzo di software di terze parti del Play Store.

Nonostante questo problema, l'esperienza d'uso di Aurora Store è, certamente, facile ed intuitiva. Infatti, cercare ed installare un'applicazione è molto semplice. Prendiamo, ad esempio, ProtonMail come esempio. Per installare l'app non serve altro che cercare nel vasto catalogo offerto da Aurora Store e seguire il rpocedimento più che intuitivo.

È necessario consentire ad Aurora Store di installare software di terze parti nel telefono. Aurora Store, benché sia affidabile e sicuro al pari del Play Store, non è riconosciuto ufficialmente e, perciò, è necessario passare attraverso un paio di click prima di poter completare un'installazione.

Come al solito gli step sono tre: aprire le impostazioni del telefono, consentre l'utilizzo e premere un paio di volte il tasto "indietro" del telefono.

Come il Play Store al quale Google ci ha abituato, Aurora Store permette anche di gestire le nostre app non solo durante il processo di installazione, ma anche per quanto riguarda manutenzione, aggiornamenti e disinstallazione.

Ogni applicazione installabile attraverso Aurora Store può essere monitorata, aggiornata ed eliminata dallo store stesso.

Aurora Store può sostituire il Google Play Store?

Assolutamente sì. Con Aurora è possibile svolgere tutte le operazioni concesse dallo store di Google e in più rispetto ad esso è un'applicazione free software e rispetta la privacy. Infatti non utilizzando il Google Proprietary Framework e il Google Play Service e permettendo di connettersi in forma anonima i nostri dati sono tenuti il più possibile al sicuro.

Oltre a questo Aurora Store si presenta come un'applicazione bella e facile da utilizzare.

Il nostro voto

CategoriaVoto
Libre ● ● ● ● ● 5
Praticità ● ● ● ● ○ 4
Compatibilità ● ● ● ● ○4
Potenzialità ● ● ● ● ● 5
Design ● ● ● ● ● 5
Voto finale4.6
  • Libre: codice totalmente libero.
  • Praticità: facile da utilizzare. Talvolta ci sono degli errori di connessione che obbligano a riaccedere all'account anonimo.
  • Compatibilità: limitato volutamente ad Android.
  • Potenzialità: permette di cercare, installare e aggiornare le app. Ha delle funzionalità uniche molto interessanti.
  • Design: bello, moderno e personalizzabile.

Approfondimenti

Andando nelle impostazione e in "Spoofing" è possibile falsare le informazioni sul proprio dispositivo, la lingua e la posizione. In questo modo si può accedere alle app non ancora disponibili o limitate nel proprio paese o dispositivo.

Ovviamente, non è sempre possibile nascondere la propia identità del tutto e non ci si deve stupire se si incorrono in problemi dati dal Play Store quando non è possibile cercare un'app se non si è correttamente identificati. L'identificazione è un processo centrale nell'utilizzo di software proprietari e, il Play Store, è senz'altro parte del gruppo.

Quando si cerca un'app è possibile vedere quanti tracker sono presenti, grazie all'integrazione di Aurora Store con Exodus Privacy.

Riferimenti

Aurora Store, sito ufficiale

Leonardo L. Vignini

Laureato in Filosofia. Studente di Sviluppo Locale e Globale. Impegnato nell'etica del software e nella difesa della privacy.